mercoledì 17 febbraio 2016

"Infinito+1" di Amy Harmon

Buon pomeriggio a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
La chiacchiera librosa di oggi è dedicata a "Infinito+1" di Amy Harmon, edito da Newton Compton (rilegato a 12€):
Bonnie Rae Shelby è una superstar. È ricca, bellissima e famosa. E desidera morire. Finn Clyde è un signor nessuno. È brillante e cinico. Ma è completamente a pezzi. E tutto ciò che vuole è la possibilità di vivere ancora. Finn ha un passato con cui confrontarsi, Bonnie un futuro che non vuole affrontare. Un ragazzo, una ragazza, una strana serie di circostanze impreviste e una scelta: voltarsi dall’altra parte e ignorare ogni cosa o tendere la mano e rischiare tutto. Così, mentre il ticchettio di un orologio scandisce il tempo della scelta, inizia la loro avventura, un viaggio che cambierà per sempre le loro vite.

Amy Harmon è lassù, nell'Olimpo degli autori che non mi deludono mai.
I suoi "I cento colori del blu" e "Sei il mio sole anche di notte" sono tra i miei libri più amati, e quindi potete immaginare con quanta ansia attendessi l'arrivo di "Infinito+1".
Ed eccoci qui, con Bonnie e Finn.

Bonnie è una ragazza che ha già conosciuto il dolore della perdita, e che ha sofferto a lungo sotto al peso di responsabilità troppo grandi. E' a pezzi, al punto da non vedere altra soluzione che non un salto giù da un ponte.
Finn (o per meglio dire, Clyde) conosce il dolore quanto lei, ma sa ancora cosa voglia dire aiutare chi ne ha bisogno. Quindi invece di tirare dritto con il suo pick-up si ferma e tira Bonnie giù da quel ponte.
Una cosa tira l'altra, e ci troviamo a seguire i due in un rocambolesco viaggio attraverso gli Stati Uniti, inseguiti dalla polizia convinta che Bonnie sia stata rapita e continuamente interrotti da una sequela di persone che i due si fermano, in qualche modo, ad aiutare.
Il tutto, innamorandosi, ovviamente, perchè sebbene i loro background siano molto differenti in realtà i loro cuori battono all'unisono.
Ma la loro storia potrà resistere anche al di fuori della loro fuga da tutto e da tutti?

Come al solito, Amy Harmon ci regala una splendida prosa, una storia emozionante e personaggi unici. Vi innamorerete di Finn Clyde, cresciuto con la croce di un nome, "Infinity", che non manca mai di far sorridere tutti: vi innamorerete del suo essere diretto ai limiti della maleducazione, a volte, e della sua innata gentilezza.
Vi innamorerete anche del suo pick-up arancione, perchè come si fa a non sorridere di chi vuole vivere nell'ombra e possiede un'auto così appariscente?
Finn è il primo a guardare oltre ai capelli biondi e ai vestiti sgargianti di Bonnie, e a vedere la musica che la ragazza porta nel cuore.
Grazie a Newton Compton per la copia cartacea del romanzo <3
Bonnie è sicuramente un'ottima controparte per Finn, e alcune scene in cui racconta al ragazzo la sua storia famigliare mi hanno davvero emozionata.
Bonnie ha perso sua sorella, esattamente come Finn ha perso suo fratello.
Sono entrambe persone a metà, e trovano l'una nell'altro la possibilità di sentirsi di nuovo parte di un intero.
Forse è vero che "fa due. Infinito più uno fa due. Io e te", ma è ancora più vero che infinito più uno "fa uno, Bonnie Rae. Lo hai detto anche tu. Tu e io? Siamo due metà di un intero. Siamo uno."

Ho trovato splendido il modo di Amy Harmon di parlare di musica, di matematica e di quella che è forse una delle coppie di criminali più famose della storia, perchè tra un arpeggio e un paradosso matematico, una poesia di Bonnie (quella vera) e una fuga precipitosa, l'autrice riesce a stregare il lettore con ogni parola.
Se Amy Harmon scrivesse un saggio sul ciclo di vita del tritone, probabilmente sarebbe un capolavoro di emozione e struggimento, ed è questo a renderla una delle mie autrici preferite.
Ha il dono di saper inventare storie magiche e saperle raccontare in modo perfetto.
Già attendo con ansia la sua prossima uscita italiana!

Un bacio a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
A presto <3

ps. State seguendo il blogtour del romanzo?
Qui la mia tappa, con la nail-art pensata per Bonnie e tutte le info sul BT e su come provare a ricevere una copia cartacea del libro <3

4 commenti :

  1. Mi state incuriosendo tantissimo! **

    RispondiElimina
  2. Ci sono tantissime "cose" in questo libro, come hai fatto notare tu: una fuga, l'amore, la matematica, la musica e la storia e la Harmon le ha orchestrate magistralmente
    Anche per me nell'Olimpo
    Un abbraccio

    RispondiElimina