venerdì 17 agosto 2018

So Sweet: la biografia ufficiale di Ariana Grande in Italia a Settembre

Dopo il terribile attentato al concerto del 2017, molte altre star si sarebbero allontanate in preda alla paura e allo sconforto. Non è stato così per Ariana Grande, che meno di due settimane dopo ha avuto la forza di organizzare «One Love Manchester», il grande evento per aiutare le vittime, visto da più di 22 milioni di persone in tv.

Un punto di svolta per la piccola, grande ragazza di origini italiane, anche se i veri Arianator, che la seguivano da anni, sapevano già quanta forza di volontà l’animasse.
Ce ne vuole tantissima, infatti, per inseguire e realizzare i propri sogni come ha fatto lei, riuscendo a sfondare nel sempre più saturo mercato musicale.
Fin da bambina Ariana Grande sapeva di voler arrivare sul palco a cantare, per incantare il pubblico con la sua voce incredibile. La sua è una grande storia, trascinante quanto il suo carisma: dall'esordio come protagonista di musical e serie tv, fino allo straordinario debutto nel mondo della musica pop che l’ha consacrata, giovanissima, come la nuova Mariah Carey.

I tre album successivi (Yours Truly, My Everything e Dangerous Woman) hanno confermato il suo talento, tanto che Sweetener, in uscita il 17 Agosto, è già considerato il suo capolavoro.
L'esperto di musica Danny White, già autore di numerose biografie di grandi star del pop tra le quali One Direction Story (2012) e Niall (2013), entrambe edite Sperling & Kupfer, racconta ora la vera storia di Ariana Grande, dall’infanzia in Florida a oggi, dando finalmente spazio ai lati più intimi del suo carattere: sogni, desideri, amicizie, aspirazioni, retroscena.

Il volume, corredato da un ricco inserto fotografico, è irrinunciabile per gli Arianators e imperdibile per chi volesse saperne di più sulla cantante dalla voce ammaliante e dall'eyeliner sempre impeccabile.

Ariana Grande. So Sweet di Danny White (Sperling & Kupfer) sarà disponibile dall'11 Settembre 2018.

giovedì 16 agosto 2018

FALL back to nature: l'autunno firmato Essence

È ufficiale: l’autunno è in arrivo!
Tra un mese circa, ma tant'è.
Via alle serate accoccolati sul divano sotto a una morbida coperta, alle maratone di telefilm (grazie, Netflix!), alle tazze di cioccolata calda.

FALL back to nature, la nuova trend edition Essence, grazie alle sue splendide tonalità autunnali arriva nei negozi a Settembre, e fino a metà Ottobre vi metterà una voglia matta di lanciare ovunque manciate di foglie multicolori.
Cinque blush e cinque highlighter per rendere ogni incarnato semplicemente radioso, con punte di rossi e marroni ad alta pigmentazione (ma molto facili da sfumare).
Disponibile nella variante 01 you’re so beautiFALL
Una palette di ombretti perfetta per creare infiniti look dal sapore autunnale, in cui cinque tonalità sono presenti in versione shimmer e matt.
Disponibile nella variante 01 i love fall most of all
Il mascara bestseller I Love Extreme Crazy Volume in tonalità cioccolato è l’ideale per un look naturale ma senza rinunciare a ciglia ricche di volume.
Disponibile nella tonalità 01 stay natural 
Un’applicazione precisa e, allo stesso tempo una sfuatura impeccabile: non è un problema con questo pennello dalle setole sintetiche, studiato per prodotti in polvere e molto, molto mrbido al tatto.
Disponibile nella variante 01 happy fall y‘all
Qualcuno ha detto tattoo?
I bellissimi disegni floreali dei tattoo per mani e corpo vi faranno compagnia per tutto l’autunno, rendend insolita ogni manicure o più sexy una spalla lasciata scoperta da un maglione dallo scollo morbido.
Disponibili nella variante 01 autumn glam 
Infine, irrinunciabile, l’Eau de Toilette dall profumazione leggermente floreale con note calde, tipicamente autunnali.
Disponibile nella variante 01 fall in love

martedì 7 agosto 2018

AFTER: il primo scatto dal set!

Impossibile ignorare che AFTER sia un fenomeno editoriale senza precedenti: la serie scritta da Anna Todd sul suo cellulare e inizialmente pubblicata sulla piattaforma Wattpad ha venduto oltre un milione e trecentomila copie in Italia (più di dieci milioni nel mondo), e sbarca al cinema il prossimo anno con un cast di talenti da scoprire e la stessa Todd coinvolta accanto a Susan McMartin nella scrittura della sceneggiatura.

Direttamente dal set di uno dei film più attesi del 2019 (data ufficiale di uscita italiana: 11 Aprile 2019), è stata resa pubblica da Anna Todd sul suo profilo Instagram, suscitando reazioni entusiaste da parte delle sue 475.000 follower e dei media, che hanno subito ripreso la notizia.
Sulla mano di Hardin, interpretato da Hero Fiennes Tiffin, si intravede uno dei tatuaggi che le lettrici erano ansiose di scoprire (sono sicuramente uno dei tratti distintivi del personaggio), e accanto a lui Josephine Langford fa la sua seconda apparizione ufficiale nei panni di Tessa.

Gli #Hessa stanno arrivando, insomma, e sono più belli che mai.
Conquisteranno il pubblico italiano?
Lo scoprirermo solo l'11 Aprile 2019, quando AFTER uscirà nelle sale distribuito da Leone Film Group.

Nell'attesa, le lettrici di Anna Todd avranno STARS. Noi stelle cadenti da scoprire, primo capitolo di una nuova serie pubblicata ancora una volta da Sperling & Kupfer e in libreria dall'11 Settembre.

Assassin's Creed Odyssey: un avvincente viaggio nella Grecia del 451 a.C.

Anche quest'anno, Sperling & Kupfer pubblica il romanzo ufficiale del videogioco ad ambientazione storica più amato dai gamer di tutto il mondo: Assassin's Creed.

Assassin's Creed Odyssey trasporta i videogiocatori (e i lettori) nella Grecia del 451 a.C. conquistandoli con un'ambientazione e una ricostruzione storica ineccepibile, affidata ancora una volta a storici ed esperti del periodo: lo stesso romanzo è firmato da Gordon Doherty, appassionato di storia antica e già autore di diversi romanzi ambientati nell’Impero di Roma.

Novità assoluta è la possibilità per i giocatori di scegliere di impersonare non solo Alexios, ma anche Kassandra: un'apertura verso la community di giocatrici in crescita, e verso un pubblico che non si riconosce più esclusivamente nel guerriero, ma anche nella guerriera. Sarà possibile modificare di conseguenza il proprio equipaggiamento, migliorare le proprie abilità e personalizzare la propria nave.
Grazie a un lavoro eccellente di ricerca e ricostruzione in computer grafica, sarà possibile esplorare un territorio totalmente incontaminato, dalle cime innevate delle montagne alle profondità del Mar Egeo, passando per le città simbolo dell’Epoca d’Oro dell’Antica Grecia. Un’avventura sarà caratterizzata da incontri inaspettati con pittoreschi personaggi, da battaglie con crudeli mercenari e molto altro.

Il romanzo, per la prima volta in assoluto, porta in libreria la sola voce narrante di Kassandra, eroina pronta a iniziare il suo viaggio verso la leggenda, voltando le spalle a un passato segnato dal sangue e da una profezia che potrebbe cambiare la sua vita per sempre.


Assassin's Creed Odyssey di Gordon Doherty (Sperling & Kupfer) esce il 9 Ottobre.

lunedì 6 agosto 2018

Summer of Love: Sky Arte, e la travolgente estate del 1967

Non è un caso che l'estate porti con sè il desiderio di revival e di anni Settanta.
Non è un caso, e a questo desiderio risponde Sky Arte (canali 120, 400 e 106 di Sky) con la messa in onda, dal 7 agosto alle 22.15, di SUMMER OF LOVE.
L'estate del 1967 (con gli anni Settanta dientro l'angolo) è rimasta nell'immaginario collettivo come un momento irripetibile di liberazione dalle convenzioni sociali e di superamento delle barriere politiche. Tutto iniziò però già il 14 gennaio dello stesso anno con Human Be-In, un evento che attirò migliaia di persone al Golden Gate Park di San Francisco, passando alla storia anche grazie alla vasta copertura dell'evento da parte dei media.
Solo otto mesi e mezzo dopo, il gruppo di hippy stabilitosi nel quartiere di Haight-Ashbury a San Francisco allestì presso il Buena Vista Park un funerale simbolico, The Death of Hippie, segnando la fine di un'era e rivendicando gli ideali e i sogni che avevano ispirato inizialmente il movimento californiano.


Quattro episodi per raccontare quei mesi allegri e spensierati, appassionati e fuori dalle regole, che tra abuso di droghe, liberazione sessuale e ricerca spirituale hanno segnato un'epoca.
Amore libero, vita nelle comuni, concerti-raduno e spiritualità, accompagnati dalle musiche senza tempo di Janis Joplin, Jimi Hendrix, John Lennon e Yoko Ono.
Il punto di partenza di ogni viaggio musicale è San Francisco, per poi esplorare Parigi, Londra, Copenaghen, Amsterdam e altre capitali, sempre alla ricerca della leggenda e della realtà della mitica estate del 1967. L'estate dell'amore, e di molto, molto altro.

Summer of Love è in onda dal 7 agosto alle 22:15 su Sky Arte (canali 120, 400 e 106 di Sky).

«Vali più di mille note perfette»: C.G. Drews, e il lato oscuro della musica

«Vali più di mille note perfette.»
Un messaggio importante, quello che C.G. Drews decide di trasmettere ai suoi giovani lettori attraverso le pagine del suo A thousand perfect notes (Hachette) e, soprattutto, attraverso la storia di Beethoven “Beck” Keverich.

Quella che per tutti è l’età dei primi amori e delle prime scorribande è, per Beck, il culmine di un’infanzia priva di spensieratezza, dedicata esclusivamente allo studio del pianoforte.
Uno studio non matto, forse, ma sicuramente disperatissimo: il ragazzo è infatti vittima di violenze ripetute perpetrate dalla madre, musicista di talento la cui carriera è stata stroncata troppo presto da un ictus, tramutatasi in carceriera nella sua stessa casa.
Ore e ore di tasti premuti, brani complicati che metterebbero in crisi anche un musicista esperto ripetuti fino a sentirsi male, e nel cuore l’angoscia provocata dalla consapevolezza di non avere scelta se non quella di obbedire alle richieste sempre più folli di una madre che non sarà mai soddisfatta.

È August, una compagna di classe tutta entusiasmo e sorrisi, con “i raggi di sole negli occhi”, a insegnare a Beck cosa voglia dire amare e sentirsi amati, e anche grazie a lei trova il coraggio di ribellarsi a una madre violenta e autoritaria, e di suonare la “sua” musica, quella che per anni ha composto solo nella sua testa.
Certo, non è ancora perfetta. Ma per August vale «più di mille note perfette», e anche Beck.

C.G. Drews racconta il lato oscuro della musica: la ricerca estenuante della perfezione; la frustrazione nel sapere, nel profondo del proprio cuore, di non essere bravi quanto si vorrebbe; l’ossessione che porta a suonare fino a farsi sanguinare le dita, senza che nessuna gioia venga dal riprodurre anche il brano più armonioso.
Racconta anche la ricerca della propria voce, perchè quella che Beck sente esplodere dalle sue dita quando suona la “sua” musica altro non è che la sua personalità travolgente troppo a lungo sopita, e che niente, nemmeno le punizioni più severe, può tacitare per sempre.
Sarà lo zio, pianista di grande successo, a riconoscere in Beck un compositore di talento, e a vedere ciò che la madre, persa nella sua smania di rivalsa, è impossibile scorgere: Beck non deve suonare la musica di altri, deve creare la sua.

E non dobbiamo forse imparare tutti a comporre la nostra personale melodia?
Impossibile non ritrovare la nostra stessa ricerca di una voce e di un posto nel mondo in Beck e nella sua musica travolgente, fatta di mille note perfette .
Una lettura necessaria.
Brossura, circa 12€
A momento, A thousand perfect notes è inedito in Italia.

Meghan Markle, e la routine dietro al suo corpo perfetto

Si fa presto a dire duchessa.
Un po' meno a conquistare una silhouette degna del guardaroba da favola che tale titolo comporta.
Ma se c'è una cosa che sappiamo di Meghan Markle, duchessa di Sussex, è che ama tenersi in forma.
Ecco come:

Sin dai suoi giorni sul set di Suits, Meghan Markle è stata affiancata da esperti del fitness e del benessere. Durante le riprese si allenava con Craig McNamee, CSCS, fondatore di Catalyst Health a Toronto, tre o quattro volte a settimana. Sessioni da 45 minuti al mattino, composte da 5 minuti di cardio come riscaldamento, cinque minuti di stretching dinamico, trenta minuti di circuito con pesi leggeri e cinque minuti di stretching per raffreddarsi.

Il suo grande amore, però, resta il pilates.
«La cosa migliore che puoi fare per te stessa e per il tuo corpo», così lo ha definito durante un'intervista rilasciata ad Harper's Bazaar, sottolineando come il corpo risponda immediatamente agli esercizi e un cambiamento sia visibile sin dall'inizio, dopo appena un paio di lezioni.
Nemmeno il viso di Meghan Markle può sfuggire alla ginnastica: la duchessa segue le indicazioni di Nichola Joss, ed esegue i suoi esercizi facciali scrupolosamente.
«Giuro che funzionano, per quanto ci si possa sentire stupidi al momento. Nei giorni in cui li faccio, i miei zigomi e la mia mandibola sono più scolpiti» ha confessato a Birchbox.

Gli unici vizi della duchessa?
Non sa dire di no a un piatto di patatine fritte o a un bicchiere di vino rosso.
E come darle torto?
Per contrastare eventuali gofiori del giorno dopo, la duchessa ha un asso nella manica: gli Eye Therapy Patch di Tatcha (49$), usati scrupolosamente dalla sua truccatrice Lydia Sellers che li considera tra i migliori in circolazione.
Prendete nota!

venerdì 3 agosto 2018

«Cosa fai sabato?», e la bellezza di poter rispondere «Resto a casa.»

Di solito la domanda «Cosa fai sabato?» inizia a circolare come un sussurro già di mercoledì.
Di giovedì diventa una proposta, di venerdì quasi una minaccia.
La risposta «niente di particolare» provoca nell'interlocutore reazioni quali sconcerto e dispiacere, all'idea di tutto ciò che vi perderete.
E se invece il punto fosse proprio quello?
Se ci facesse bene, ogni tanto, perderci qualcosa?

#FOMO non è solo un hashtag: la fear of missing out, letteralmente la paura di perdersi qualcosa, è quella che ci fa fare il terzo aperitivo in quattro giorni quando tutto ciò che vorremmo è raggomitolarci sul divano con un bicchiere di vino e il telecomando.
Perchè ci troviamo in un locale rumoroso con in mano un drink che è per metà ghiaccio e che forse nemmeno vogliamo, allora?
Perchè non vogliamo perderci niente.

Invece a volte perdersi qualcosa fa bene.
Fa bene rallentare, fa bene scegliere di chiudersi la porta di casa alle spalle e dedicare una giornata a se stessi, al riparo dagli stimoli del mondo esterno.
Guardare quella serie che è nella nostra lista su Netflix da sei mesi e non abbiamo ancora iniziato, leggere il libro acquistato l'anno scorso in aeroporto e mai finito una volta scesi dall'aereo, concedersi una cena cucinata da zero invece di qualcosa di riscaldato in fretta alla fine di una giornata di lavoro.
Perchè la verità è che quando rincorriamo gli aperitivi convinti che l'obbiettivo sia postare la foto di un gin tonic ghiacciato, qualcosa stiamo perdendo: noi stessi.
Perdiamo il nostro equilibrio, il nostro "centro", la nostra pace.
Essere più stanchi di lunedì mattina di quanto non lo si fosse il venerdì sera precedente è il primo segno di quanto sia davvero il momento di dire basta.

Stare a casa non vuol dire solo pulire e riordinare, anzi: offre interessanti opportunità.
Per esempio, trasformare il proprio bagno in una spa, in cinque mosse (come? Così).
Magari cullati dalla morbida voce di un narratore Audible, e di un audiolibro tra quelli più interessanti presenti sulla piattaforma (per esempio, uno di questi).

Menzione speciale a Netflix, che ad Agosto offre ben più di un motivo per restare a casa: sulla piattaforma arrivano titoli attesissimi, come Il club del libro e della torta di bucce di patate di Guernsey (tratto dall'omonimo romanzo di Annie Barrows e Mary Ann Shaffer, Astoria) o Tutte le volte che ho scritto ti amo (trasposizione dell'omonimo romanzo di Jenny Han, Piemme).
E che dire della prima stagione di Disincanto, nuovo lavoro di animazione di Matt Groening?
Imperdibile.

Stare a casa è il nuovo uscire?
Forse, ad Agosto, sì.