mercoledì 2 novembre 2016

"Come sopravvivere al mal d'amore - Guida di automedicazione per cuori infranti" di Amalia Andrade

Buongiorno a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
La chiaccheira librosa di oggi è dedicata a "Come sopravvivere al mal d'amore - Guida di automedicazione per cuori infranti" di Amalia Andrade, edito Fabbri Editori (cartonato a 16,90€):
Una guida illustrata, ironica e struggente, per rimettere insieme i pezzi del proprio cuore e sopravvivere alle delusioni. Almeno fino alla prossima volta.
Tutti hanno avuto il cuore spezzato almeno una volta nella vita. Poi ci sono i recidivi, che almeno una volta nella vita hanno avuto il cuor contento. E infine gli irriducibili, quelli che, col cuore in pezzi, ci sono nati. Ecco per la prima volta un manuale pratico per superare il mal d’amore in tutte le sue declinazioni, un percorso di autoguarigione esilarante e profondo.
Amalia Andrade, con una penna ironica, illustrazioni buffe e citazioni commoventi ci regala consigli pratici e spirituali, playlist infallibili e ricette golose (ma a prova di abbuffata) per superare ogni delusione. E sopravviverle, almeno fino alla prossima.

Ricordo benissimo il mio periodo da vittima del mal d'amore.
Una malattia bruttissima, di quelle che nemmeno l'Aulin basta a stenderne il virus.
E chissà, magari avere sottomano un libro così mi avrebbe aiutata.

Amalia Andrare scrive e disegna a mano questa bellissima guida-non guida, ironica ma molto, molto diretta, pronta a guidarvi nel cupo labirinto senza fine in cui si precipita post-delusione d'amore.
L'effetto è quello di un percorso realizzato epr voi da un'amica, e la sensazione è esattamente quella di essere presi per mano da Amalia e portati oltre il precipizio.

Si parla di dolore, di delusione e di cuori spezzati, eppure si ride un sacco perchè se c'è una cosa che non manca all'autrice è proprio a capacità di ironizzare su tutto: ho trovato divertente eprsino leggere la icetta del pollo arrosto, e scusate se è poco.
E forse il suo punto di forza è proprio questo, perchè come si sopravvive al mal d'amore?
Tornando a sorridere.
Con questo libro, tornerete a sorridere in circa tre minuti perchè non gli manca nulla: battute brillanti, commenti divertenti, disegni spiritosi.

E Amalia non si limita a scrivere, no: rende il lettore partecipe, invitandolo ad armarsi di matita e compilare liste, completare frasi, scarabocchiare.
Un libro veramente interattivo e che dev'essere "usato" per essere vissuto fino in fondo.

Credo sia impossibile spiegarlo davvero senza mostrarvelo, e quindi ecco qui qualche scatto dalle pagine interne:
(©2016 Rizzoli Libri S.p.A./ Fabbri Editori, Milano.
Per gentile concessione di Berla & Griffini Rights Agency.)

Carino, vero?
Io sono prontissima a infornare un piatto consolatorio anche senza cuore spezzato, tanto un motivo per il quale "me lo merito" lo posso trovare...
Ho ascoltato le canzoni consigliate, ho rivisto "Harry, ti presento Sally" (film consolatorio? Sì, ma soprattutto film divertentissimo) e in generale mi sono goduta una giornata di vero intrattenimento scoprendo l'originale lavoro di Amalia Andrade: sono sicura che ha in serbo altre piccole emraviglie per noi, in futuro!

Un bacio a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
A presto <3

1 commento :

  1. Che bello Eli, peccato non averlo avuto sotto mano qualche anno fa :)
    Un bacio

    RispondiElimina