giovedì 14 maggio 2015

"Ragazze che scompaiono" di Lauren Oliver

Buongiorno fanciulle (e fanciulli)!
Iniziamo la giornata con quella che è sicuramente una delle uscite più attese di oggi, ovvero "Ragazze che scompaiono" di Lauren Oliver:
L'ho letto in originale, ma ho voluto ovviamente riportarvi la copertina italiana.
Il rilegato, di 320 pagine, è in vendita a 18€.
Ecco invece la mia copia:
Partiamo dalla trama, che riporto così come la troverete sul rilegato italiano:

Dara e Nick erano inseparabili prima che un terribile incidente lasciasse il bellissimo viso di Dara sfigurato, allontanando irrimediabilmente le due sorelle.
Quando Dara scompare il giorno del suo compleanno, Nick pensa che la sorella si stia prendendo gioco di tutti per vendicarsi di un destino insostenibile e crudele. 
Ma quando anche un’altra bambina di soli nove anni, Madeline Snow, svanisce nel nulla, Nick si convince sempre di più che le due sparizioni siano collegate; e quanto più Nick scopre della sua enigmatica sorella e della doppia vita che conduceva prima dell’incidente, meno è sicura di voler conoscere la verità e il legame apparentemente insondabile tra le due ragazze che scompaiono.
In questo romanzo acuto e coinvolgente Lauren Oliver crea un mondo di intrighi, perdite e sospetti mentre due sorelle cercano di trovare il doppio filo che lega indissolubilmente le loro stesse vite.
Difficile recensire un thriller psicologico senza fare nessun tipo di spoiler, ma ci provo.
Partiamo con il dire che questo libro parla di sorelle.
Due sorelle cresciute insieme, le cui vite sembravano legate e intrecciate in modo profondo, nonostante le loro differenze.
Dara è la sorella minore, più esuberante e sfrontata, mentre Nicole è la sorella maggiore, più timida e responsabile.
Condividono anche un'amicizia speciale, quella con Parker.
I tre ragazzi passano dall'infanzia all'adolescenza insieme, fino a quando Parker e Dara diventano una coppia, e questo spiazza Nicole che solo in quel momento realizza di essere innamorata dello stesso ragazzo, probabilmente da sempre.
Tuttavia non è la storia di un triangolo amoroso finito male, no.
L'incidente non sfigura solo il viso ed il corpo di Dara, ma lacera il rapporto tra le sorelle.
Le cose mai dette, le gelosie, l'invidia che hanno sempre provato l'una per l'altra sembrano allontanarle sempre più, al punto che le due sorelle non condividono nemmeno l'aria della stessa stanza.
Nicole cerca di riprendere in mano la sua vita, e grazie a un lavoro estivo inaspettato presso un parco divertimenti sembra riallacciare l'amicizia con Parker.
Potrebbe essere un'estate felice, piena di distrazioni, se non fosse che una bambina della comunità, di nome Madeline Snow, scompare nel nulla.
Ed è qui che il thriller psicologico entra nel vivo, perché sia Dara che Nicole sviluppano una vera e propria ossessione per la vicenda, fino a quando anche Dara scompare, facendo precipitare Nicole nel panico più profondo.

La seconda metà del romanzo si legge d'un fiato, catturati dalla capacità dell'autrice di alternare due voci narranti (le sorelle) molto diverse tra loro e vecchi stralci dal diario di Dara, che vanno a comporre il puzzle di una figura complessa, apparentemente solare ed estroversa ma in realtà cupa e piena di rancori.
Le cose non sono mai come sembrano, in fondo, e questo romanzo non fa eccezione alla regola.
Se Nicole fin dall'inizio ci rende partecipi del suo invidiare profondamente Dara per la sua relazione con Parker e per la sua capacità di vivere la vita appieno, è dalle pagine di diario di Dara che affiora la sua gelosia verso la sorella maggiore troppo perfetta, brava in tutto e che in realtà è il vero oggetto d'amore di Parker.

Ho provato una grande tristezza per Dara, leggendo il romanzo, perché in lei ho trovato tutto ciò che non vorrei essere: una persona piena di conoscenti e che tutti conoscono, ma in realtà priva di una vera amicizia; una ragazza innamorata del suo fidanzato, che però in realtà ama profondamente un'altra; una sorella che nonostante amata per com'è non riesce a scrollarsi di dosso l'invidia e il desiderio di essere diversa.

Non posso dire nulla di più sulla storia senza rischiare di svelare dettagli importanti, ma due cose vanno assolutamente dette.
La prima è una riflessione sulla figura dei genitori, che in questo romanzo sono sullo sfondo, e completamente sconnessi dal mondo delle figlie.
I loro problemi personali li assorbono al punto da non essere presenti quando e dove dovrebbero, e questo ha esiti disastrosi su ogni singolo membro della famiglia.
La seconda è che c'è un momento (e forse leggendo il romanzo lo coglierete, o forse no) in cui si capisce come va a finire.
Ed è una cosa che mi piace, perché questo è ciò che riescono a fare i bravi scrittori di thriller e gialli: seminare indizi per l'intera storia, e rendere così possibile al lettore attento la risoluzione del mistero, senza però svelare così tanto da rovinare il libro a tutti.
In questo Lauren Oliver è stata magistrale, e nonostante il libro abbia un inizio che ho trovato un po' "lento" sono stata catturata e ho letto le ultime 200 pagine tutte d'un fiato (la mia edizione ne ha 357).

Consigliato a chi ama i thriller psicologici, a chi ama i racconti a due voci, a chi ama scoprire a poco a poco un personaggio, e a chi cerca storie che si fanno leggere tutte d'un fiato.

Spero vi sia utile (anche se non ho potuto dire molto della storia in sé, ma ieri ho letto una recensione che diceva come finiva il libro, quindi ho preferito non seguire quell'esempio XD), e che se leggere questo libro poi mi farete sapere cosa ne pensate.
Un bacio a tutte, e a presto <3

9 commenti :

  1. Questo libro mi intriga moltissimo, non vedo l'ora di potermici dedicare, perché già so che sarà una di quelle storie che non lasciano indifferenti 😍😍😍!
    Bellissima recensione come sempre, baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai conto che mi sono letta la seconda metà tutta di fila XD
      Ora devo recuperare "Panic" della stessa autrice!
      Un bacio <3

      Elimina
  2. Ecco dopo aver letto la tua recensione vorrei averlo già a portata di mano!! xD lo leggerò appena possibile :D avrei già una lista di libri da leggere per maggio ma cercherò di infilarcelo xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è davvero piaciuto!
      Spero piaccia anche a te <3

      Elimina
  3. l'avevo scartato a priori quando avevi scritto su IG che non ti convinceva, ma se ha saputo riconquistarti merita una possibilità!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la Oliver si è pienamente riscattata dell'inizio un po' così! E mi piace quando succede, è orribile quando è il contrario: uno splendido inizio e poi un libro blah XD Questo mi è piaciuto, e ora cerco "Panic" che mi incuriosisce molto!

      Elimina
  4. Bella recensione Ely, solitamente non amo i libri di questo genere.. però su questo mi sa che un pensierino ce lo faccio. Mi intriga il rapporto contrastante fra le sorelle, e la scomparsa della bambina in concomitanza con quella di Dara! Ci penso su bene prima di comprarlo ora, perché ho tantissimi altri libri da smaltire.. Intanto lo metto in WL! Baci :)

    RispondiElimina
  5. Il libro mi è piaciuto molto, a partire dalla bellissima edizione italiana (non so se hai avuto occasione di sfogliarla). Condivido quello che pensi specialmente riguardo ai genitori, marginalissimi, forse ancora di più che in "Una famiglia quasi perfetta". Mi sono piaciuti molto la descrizione del rapporto tra le sorelle (anche a me ha fatto un po' tristezza Dara) ed i continui sbalzi temporali ben definiti... Per quanto riguarda il finale invece non me lo aspettavo proprio, infatti vorrei sapere dove hai capito come andava a finire!! Scrivimelo anche per mp su Instagram per non fare spoiler, sono troppo curiosa!! Io sono piuttosto ingenua quando si tratta di espedienti simili e tutte le volte rimango basita xD anche se ho trovato azzeccate le mail finali dove spiegavano un po' le varie problematiche di Nick. In un altro libro che avevo letto e che finiva piu o meno allo stesso modo ci avevano infilato un po' di paranormale e non avevo apprezzato particolarmente.. Per concludere gli ho dato 4 stelline meritatissime!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non vedo l'ora che esca Panic! In fondo al libro l'editore ha messo l'anteprima con scritto che lo pubblicherà prossimamente!! Avevo sentito parlare di settembre se non sbaglio.. Sono proprio curiosa :D

      Elimina