giovedì 25 aprile 2013

Una serata in Provenza con L'Occitane En Provence!

Buongiorno fanciulle!
Oggi voglio condividere con voi la bellissima esperienza fatta ieri sera, partecipando per la seconda volta alla "Serata in Provenza" di L'Occitane En Provence.
Questa volta il focus era sui nuovi profumi della "Collection De Grasse", dedicati alla celebrazione di una città che è essa stessa un'eccellenza dell'arte profumiera e creati da Karine Dubreuil, naso formidabile (soprattutto dopo aver sentito questi profumi!).
La collezione al completo: anche il look di questi
profumi richiama le bottiglie originali in cui venivano
conservati i frutti del lavoro dei profumieri di Grasse.

Quattro fragranze, risultato della fusione di fiori come la Magnolia, il Gelsomino ed il Narciso e di frutti come Mora e Bergamotto.

Alcune fragranze celebrano la Francia, come il Gelsomino di Grasse, altre arrivano dalla Tunisia (scorza di Bigarade) , dal Madagascar (vaniglia) o dal Giappone (tè verde).
C'è anche un po' d'Italia in questi profumi, grazie al contributo del Bergamotto di Sicilia.

Voglio parlarvi un po' di ogni fragranza, delle essenze che la compongono e soprattutto delle sensazioni che mi suscita al momento della "sniffata".
Abbiamo potuto infatti giocare con le essenze, annusandole con una benda sugli occhi e cercando di identificarle: molto, molto difficile, ma qualcuna l'abbiamo indovinata!
Il primo profumo che abbiamo potuto analizzare è "Vaniglia e Narciso".
Ottenuto dall'incontro di due essenze assolute: quella di Vaniglia del Madagascar che riprende le note più selvagge del fiore, dall'aroma vagamente nettarino, e quella del Narciso che presenta una forte nota di terra, quasi speziata.
Abbiamo quindi una spezia che sa quasi di fiore, ed un fiore molto speziato.

Che sensazioni suscita questo profumo?
A livello di gusto, fa pensare alla frutta secca, come le noci, gli anacardi o l'uvetta.
A livello di suono, un suono croccante, come quello della carta accartocciata.
A livello di tatto, una sensazione morbida e calda, un po' come quella di una coperta soffice, o di un peluche.
Ecco la tabella delle sensazioni:

Il secondo profumo da noi sniffato è "Tè Verde e Bigarade".
La scorza e le foglie di Bigarade, dalla Tunisia, incontrano l'estratto di Tè Verde giapponese.
Se la prima essenza è intensa ma non dolcissima (potrebbe essere considerata un profumo unisex), il Tè Verde porta con sé un vago aroma di erba tagliata.
Le due essenze sono legate una all'oscurità ed una alla luminosità, e si completano a vicenda.
Il suono associato a questo profumo è quello battente della pioggia (o di un cuore che batte, per le più romantiche), e anche la sensazione tattile è legata alla freschezza della Bigarade, che ritroviamo nella pasta di vetro lavorata, liscia e fresca.
Anche in questo caso, esiste una tabella delle sensazioni:

Il terzo profumo è il mio preferito, a pari merito con il quarto.
Si tratta di "Magnolia e Mora", con l'infuso idroalcolico di Mora a rendere la fragranza fruttata più scura e seducente, e l'essenza di Magnolia, che tende quasi al fruttato più che al floreale.
Trovo questo profumo molto seducente e sensuale, sicuramente il più provocante dei quattro.
Un profumo da sera, più che da giorno, almeno per me :)
Infine, arriviamo all'altro favorito, ovvero "Gelsomino e Bergamotto".
Questo è il profumo che preferisco per il giorno, fresco ed agrumato.
Appena l'ho sniffato ho pensato "Estate!", ed infatti il Bergamotto di Sicilia è stato scelto proprio per dare luminosità alla fragranza, in quanto l'olio essenziale di quest'agrume nobilita e schiarisce tutti i toni opulenti, seducenti e voluttuosi delle materie prime fiorite.
Il Gelsomino di Grasse è presente come essenza assoluta, più intensa del fiore. In quanto questo fiore regala il suo profumo solo di notte, esso viene raccolto di notte e distillato prima dell'alba.
La sensazione tattile legata a questo profumo è quella di un tessuto leggero, fresco, come un'impalpabile garza bianca.
Vedete le altre due sensazioni, sonora e gustativa, nella tabella delle sensazioni qui sotto:

Spero di avervi raccontato qualcosa in più su questi profumi, sulle essenze che li compongono e sulle sensazioni che suscitano.
E' stato sicuramente interessante giocare con le essenze e le sensazioni, e sentirsi spiegare questi profumi in modo esaustivo.
Nelle prossime giornate le indosserò tutte e quattro, e chi può dirlo?
Una o due potreste trovarle nei preferiti del prossimo mese ;)

Scrivetemi nei commenti quale fragranza vi piacerebbe provare ;)
Un bacio a tutte e buona serata!

11 commenti :

  1. Magnolia e mora, mi sembra il più originale... ciao, gaia

    RispondiElimina
  2. a me piacerebbe provare la profumazione Vaniglia e Narciso =)

    RispondiElimina
  3. Buongiorno, magnolia e mora deve essere buonissimo :))

    RispondiElimina
  4. Anche io amo le fragranze agrumate, fruttate e floreali! Io direi che mi intriga Mora e Magnolia in primis! Anche Gelsomino e Bergamotto sembra favolosa *.*

    RispondiElimina
  5. A me piacerebbe provare gelsomino e bergamotto :)

    RispondiElimina
  6. vaniglia tutta la vita e.... narciso!

    RispondiElimina
  7. Magnolia e mora... so già che mi piacerà! *_*

    RispondiElimina
  8. magnolia e mora, ma anche gelsomino e bergamotto.....no, non riesco proprio a decidere, dovrò averli entrambi! ;)

    RispondiElimina
  9. senza dubbio quella alla vaniglia! io amo la vaniglia!!!

    RispondiElimina