Se sei una casa cosmetica e vuoi contattarmi per cartelle stampa, promozioni o farmi provare i tuoi prodotti e vederli recensiti, contattami a: elisa.impiduglia@gmail.com

venerdì 11 luglio 2014

Questo proprio NO #02

Buon pomeriggio fanciulle!
Il post di ieri era tutto a tema mare, sole e spiaggia, e se vi va di dare una sbirciata lo trovate qui.
Oggi invece parliamo di un prodotto NO, decisa mente NO e che più NO non si può.
Ho avuto la possibilità di provare la "CC Créme Correcteur Couleur SPF 35" di Yves Saint Laurent nella tonalità Lavender.
Fa parte della linea "Forever", che include uno dei sieri migliori che io abbia mai provato e una crema occhi che definire una favola è poco.
Ma questa proprio non mi è piaciuta.

L'erogatore è molto funzionale, impedisce che ne escano 40ml tutti insieme, ed è perfetto se volete stenderla con un pennello e volete evitare di inondare le setole di crema.
Fin qui tutto bene, ma poi arriviamo alla cc cream, e...

La crema è effettivamente color lavanda, ovvero lilla.
Un lilla chiaro, quasi cadaverico.
E andrebbe anche bene se, una volta stesa, sparisse nell'incarnato correggendo le imperfezioni.
Come la CC cream colorata di L'Oreal, per dirne una, che da verde, viola e arancione diventa color pelle.
Questa invece resta lilla.
Ho provato con le dita, ho provato con il pennello, ho provato a usarne meno e a usarne di più.
Non c'è nulla da fare, lilla è e lilla resta.
Sotto il trucco non è un problema, visto che viene coperta dal fondotinta.
Ma ne viene suggerito l'uso anche da sola, e io vorrei sapere come.
Ditemi come, e vi do anche ragione.
Ma io in giro con la faccia lilla non ci vado.
Magari a Carnevale, che per travestirsi da acino d'uva c'è sempre tempo.
L'unico utilizzo che ho trovato è quello di aggiungerne una goccia al mio idratante viso, che è privo di SPF, e in questo modo effettivamente corregge e non tinge il viso di lilla.
Ma non è l'utilizzo consigliato, e quindi sono abbastanza confusa.
Oltretutto questa crema ha un prezzo di vendita non indifferente (49,50€ per 40ml. La mia è una preserie, per questo riporta la scritta "campione gratuito. L'ho ricevuta ad una presentazione non molti giorni fa.) e se investissi una somma simile ritrovandomi con un prodotto che non riesco ad usare sarei abbastanza delusa.
Ho provato diverse CC cream nell'ultimo anno, da quelle low cost a quelle high end, da quelle piene di siliconi a quelle bio, e questa resta l'unica a non essermi proprio piaciuta.
Bocciata, bocciata, bocciata.

Unici punti a favore: SPF 35, perfetto per l'estate, e il fatto che non mi ha dato problemi a livello di lucidità e/o sfoghi vari.
Ma finisce qui.
Questa abbandona la collezione, anche se non so cosa farne.

Se dopo un post così vi serve una botta di positività, qui trovate i preferiti di Giugno (solo cose belle!), e qui trovate invece una canzone allegra e spensierata che ho scoperto in questi giorni e mi ha fatta sorridere.

Un bacio a tutte, e a presto <3

giovedì 10 luglio 2014

What's in my beach bag? / Gli indispensabili per la spiaggia

Buon pomeriggio fanciulle!
Il post di oggi è dedicato alla spiaggia, che non vedrò per un'altra settimana ma che già bramo con ogni fibra del mio essere.
E non so voi, ma a me preparare la borsa per la spiaggia piace proprio.
Sarà la prospettiva di stendermi al sole, di passeggiare sulla spiaggia, del beach volley, delle nuotate...
Insomma, la borsa per l'università non da le stesse soddisfazioni!
La borsa ha un paio d'anni, l'ho presa da H&M e regge ancora bene.
E' foderata, e riesce a inghiottire tutto ciò di cui ho bisogno per una giornata al mare.
Unica pecca è che si stringe sul fondo, e contiene leggermente meno di quanto potrebbe altrimenti.
Ma vediamo cosa mi accompagna in spiaggia quest'anno:
Innanzitutto il mio telo, e non mi vergogno di dire che anche quest'anno sarà questo di Nintendo a venire in spiaggia con me.
Niente teli griffati (che non hanno senso, visto che si riempiono di sabbia, di sale e sbiadiscono al sole), niente teli troppo spessi che ci mettono una vita ad asciugare, ma questo che è leggero, morbido e asciuga in un batter d'occhio.
E da quel tocco nerd che non mi dispiace.
La protezione solare è essenziale, perché anche se non mi sono mai scottata in vita mia io senza protezione 50 al mare non ci vado (e divento nera lo stesso, quindi basta con la storia che se ci si protegge non ci sia abbronza: ci vuole un po' di più, ma ci si abbronza lo stesso e lo si fa in modo più sicuro). E quindi via al solare water-resistent per bambini e ad una crema oil-free per il viso, per evitare macchie e spelature, senza però ungermi da matti:
Ho poi questa piccola pochette, in cui trovano posto tutte le piccole cose che potrebbero servire ma che non voglio sparse per tutta la borsa. Chi mi conosce sa che ho sempre dietro di tutto e di più, e anche se qui semplifico, la base resta la stessa:
Nella pochettina GAP c'è la mia piccola farmacia ambulante :)
Insomma, se in spiaggia vi serve un cerotto, una salviettina umidificata, un analgesico o un elastico, sapete dove trovarli ;)
Altro must gli occhiali da sole, perché io vi sfido a stare senza una giornata intera e non avere gli occhi strizzati e stanchi di sera.
Sono uno dei miei accessori preferiti, e ne ho tantissimi, ma in spiaggia ne porto un paio che posso "rovinare" senza disperarmi (quelli di Pucci o di Gucci li lasciamo a casa, magari, perché se dovessi rigarli con la sabbia o perché mi ci sdraio sopra potrei "infastidirmi" parecchio).
Questi di Solaris vanno più che bene, il filtro UVA/UVB è categoria 4 e sono abbastanza grandi da proteggermi sul serio.

In spiaggia non porto il cellulare, né il portafoglio. Ho un portamonete di Furla, a forma di cuore, preso anni fa, e fine.
Però due cose le ho sempre: una borraccia d'acqua fresca, tenuta all'ombra con attenzione, e uno snack senza cioccolato (che si squaglierebbe) perché io mi conosco e so benissimo che dopo il bagno mi viene fame. Sempre stato così, da che ho memoria.
Quest'anno penso di portarmi queste barrette SOYJOY, che sono disponibili in un sacco di gusti, anche se le mie preferite sono quella alla mela, alla pesca e alla banana.
E non può mancare un libro, ovviamente. Anche più di uno, visto che in due settimane so benissimo che ne brucerò parecchi. Ma il primo a seguirmi in spiaggia sarà questo, di Massimo Bisotti.
Ultima cosa, ho sempre in borsa un gioco: UNO, un mazzo di carte, ho anche una piccola dama magnetica nel caso. Perché se il tempo non è granché, o il mare non è bello, o non ho voglia di leggere, il tempo per giocare lo si trova. Questo l'ho trovato un anno fa ed è parecchio divertente.

E qui Mary Poppins tirerebbe fuori una pianta, dicendo che è "una gioia sempiterna" (parola imparata a 6 anni grazie al film Disney), ma io ve lo risparmio e vi dico che ho finito.
Lo spazio nella borsa si esaurisce qui, e quindi un bacio a tutte, fanciulle, e buona spiaggia :)
A presto <3

lunedì 7 luglio 2014

Clarins e il diritto di provare: tre kit per l'estate 2014

Buon lunedì fanciulle!
Oggi parliamo di un'iniziativa molto interessante proposta da Clarins per l'estate 2014, pensata per chi approccia il marchio per la prima volta e vuole farlo senza rompere il salvadanaio.
O nel mio caso, per chi vuole potersi portare in vacanza i propri prodotti preferiti in formato viaggio.
L'iniziativa si chiama "Il diritto di provare" e copre il make-up, il bodycare e lo skincare.
Ho uno dei tre kit da mostrarvi, e ovviamente vi lascio le foto degli altri due: quello vi posso mostrare "dal vivo" è il kit dedicato al corpo, che include uno scrub corpo, una crema corpo molto ricca e l'anticellulite "Lift Minceur Anti-Capitons" di cui ho parlato tante volte.


 Vi ho caricato anche gli INCI e i volumi dei singoli flaconi, per completezza:


Questi verranno a Berlino con me, senza dubbio.
Lo scrub volevo provarlo da un po', e questo è il modo per farlo senza trovarsi magari con un tubo enorme di un prodotto che poi non mi piace.
Non è mai successo che un prodotto Clarins non mi piacesse, ma non si sa mai ;)

Anche gli altri kit sono davvero carini, ma giudicate voi:
Questo contiene uno struccante bifasico, un gloss,
una bb cream e un mascara. Il gloss è in taglia piena, da 12ml.
Questo contiene uno struccante, una crema idratante viso
e un gloss in taglia piena, da 12ml.
Il prezzo dei kit è di 12€, ma nelle profumerie Lively li trovate a 9,90€ se avete la loro tessera (che potete fare al momento e non vi costa nulla, nel caso).
Quindi se avete una profumeria Lively nei paraggi, e viva di risparmiare un paio di euro (che sembra da tirchi estremi, ma se ci pensato con due euro ci prendete un caffè e una brioche con un'amica dopo il giro in profumeria, e mi sembrano spesi più che bene), io un salto lo farei ;)

Spero vi sia utile, e se vi interessa il kit che ho io, e siete curiose riguardo l'anticellulite, ne parlavo qui e qui.
Un bacio a tutte e buona settimana <3

domenica 29 giugno 2014

June Favorites/ I preferiti di Giugno (makeup, skincare e di tutto un po')

Buongiorno fanciulle!
Una bella domenica piovosa, perfetta per chi come me è vittima di quella calamità chiamata "sessione estiva", che arriva inesorabile ogni anno e non fa prigionieri.
Un "in bocca al lupo" alle mie compagne di sventura, tenete duro, ce la possiamo fare!
Detto questo, largo ai preferiti di Giugno, mese in cui è arrivato qualcosa di nuovo nella mia collezione e ho riscoperto qualche vecchio amore.
Via alla carrellata:
Prima scoperta del mese è lo stilo illuminante di Marionnaud, la loro risposta a "Touche Eclat" di YSL, che ho provato nella tonalità "01 Radiant Ivory". Lo applico dopo aver corretto le occhiaie da studio con "Erase Paste" di Benefit Cosmetics, per illuminare il contorno occhi e gli zigomi.
Anche sull'arco di Cupido, sopra il labbro superiore, mi piace averne una punta, giusto per mettere in risalto la forma naturale della bocca.

Il blush Essence "Cakepops, that's top!" faceva parte della collezione "Cookies & Cream", di cui avevo preso solo i due prodotti per il viso (oltre al blush, le perle illuminanti). Molto pigmentato ma sfumabilissimo, ne basta una punta per avere un aspetto sano e riposato.
Questo mese su Instagram continuavo a vedere manicure bianco panna, bianco ottico, bianco latte e tutti i bianchi a cui riuscite a pensare. A me non è mai piaciuta, mi ha sempre fatto pensare al bianchetto, ma poi ho trovato questo smalto di Pupa Milano, della linea "Lasting Color Gel" (è il numero 072) e ho fatto un tentativo.
Amore a prima vista, perché questo smalto è coprente in due passate, senza striature e con solo UNA minuscola bollicina su un'unghia (che non ho perso tempo a rifare per questo..).
Il pennello mi piace molto, anche se lo sapevo già visto che questo è solo l'ennesimo smalto Pupa che entra a casa mia eheheh
Ho scovato questo "L'Oreal Extraordinaire Liquid Lipstick by Color Riche" nella tonalità 401 esattamente dieci minuti dopo aver detto di voler trovare il nudo perfetto, giusto perché mi piace essere coerente... Ironia a parte, è davvero favoloso: dura moltissimo, non sbava, non appiccica, e il fatto di avere una nota blu fa sì che i denti sembrino più bianchi. Prezzo altino, però. Circa 17€.
Esaurito il makeup, passiamo al resto: questo mese non ho introdotto grandi novità, ma qualche preferito ce l'ho.
Pronti, partenza... Via!
Le novità sono tre, e la prima è il tonico Biotherm micro-esfoliante e purificante, che fa parte di una linea dedicata alle pelli da normali a oleose (linea "Pure-fect Skin").
L'ho provato nel formato da 125ml (taglia piena: 200ml), e sono quasi a metà, quindi ormai ne sono sicura: tonico stupendo, perfetto per me e che acquisterò in taglia piena.
Si è inserito alla perfezione nella mia routine, anche adesso che l'ho ridotta ai minimi termini perché sono pigra (non mi invento chissà quale scusa, vi dico apertamente che alla sera sono stanca e ho ridotto l'ambaradan al minimo per andare prima a dormire eheheh), e mi piace molto anche per rinfrescare il viso dopo la maschera di pulizia.
Altra novità è il balsamo Kiehl's "Superbly Smoothing Argan Conditioner", di cui questo è il terzo tubetto da 30ml che uso e ragazze, che roba.
Capelli morbidissimi, senza nemmeno mezzo nodo, e punte morbide senza l'ombra di increspature.
Stesso discorso del tonico, questo lo compro di sicuro. Sarà perfetto per salvare i capelli dal vento, dal sole e dall'acqua di mare.
Infine, ultima novità è la spugnetta levasmalto di Marionnaud, che ha sostituito quelle di Essence e di Sephora perché è molto, molto meglio. Rimuove lo smalto in un secondo, sena dover girare dentro il dito all'infinito, e funziona benissimo con smalti sia chiari che scuri.
Priva di acetone, ne ho già presa una di scorta perché questa viene con me in vacanza. Senza dubbio.
Ho inserito tra i preferiti anche due prodotti Dove che ho riscoperto questo mese, ovvero la crema corpo abbronzante "Summer Glow", che stesa una volta al giorno ha dato alle mie gambe un bel colorito dorato da "appena tornata dal weekend al mare", e il deo roll-on "Beauty Finish" che resiste al caldo, alla palestra e allo stress da studio. Ha un profumo molto delicato, non contiene alcool ed è perfetto da applicare anche subito dopo la depilazione perché non brucia.
Ultimo preferito è questo profumo di Chloé, "See by Chloé", di cui sembravano parlare tutte e ora capisco perché. Davvero buono, non troppo forte e fastidioso, non troppo dolce, e ho capito di aver scelto bene quando un amico che ho abbracciato per salutarlo mi ha trattenuta dicendo "Aspetta, questo profumo è troppo buono." e si è fatto una bella sniffata.
Direi che dalla foto si capisce che l'ho usato senza freni, e anzi, mi sono pentita di aver preso il flacone da 30ml. Il prossimo sarà più grande ;)

Mi piace aggiungere qualche preferito di natura non cosmetica, a cominciare dai libri che sono il mio primo grande amore.
L'ho letto sul mio fidato iPad2, non sono riuscita ad
aspettare la traduzione :D
La saga "Shadowhunters", edita da Mondadori, è arrivata in America alla sua conclusione. Il sesto e ultimo libro si intitola "City of Heavenly Fire" ed é la degna conclusione di una storia che mi ha appassionata ed emozionata come poche. E per chi ha letto anche la trilogia "Shadowhunters - Le origini", qui ritroverete Tessa Gray. E non solo.
In italiano uscirà probabilmente dopo l'estate, ma vi dico fin da ora che vale l'attesa. A me è durato un pomeriggio, una sera, due tazze di tè e una tavoletta di cioccolato Ritter Sport.

Le canzoni di questo mese sono state diverse, ma sicuramente la prima è "Don't Stop" dei 5SOS. Allegra, spensierata, è la canzone su cui ballo lavandomi i denti al mattino.
Ho poi riscoperto "I've Got You" dei McFly, che per me più che una canzone d'amore è un inno all'amicizia. A quelle persone che, solo per il fatto di esserci e far parte della tua vita, ti fanno sentire più forte. Io ne ho un paio di persone così, e sono quelle per cui mi butterei sotto un treno se dovessi. Senza pensarci due volte. 
E infine "Smells Like Teen Spirit" dei Nirvana, perché la voce di Kurt Cobain riesce ogni volta a farmi scendere un brivido giù per la schiena. Se si potesse fare l'amore con una voce, io sceglierei la sua. Roca, imperfetta, distaccata ma allo stesso tempo piena di energia.

E su queste note (letteralmente) vi lascio, fanciulle.
Buona settimana a tutte <3

mercoledì 25 giugno 2014

Haul di Giugno: Parashop, Coin e Rizzoli

Buongiorno fanciulle!
Oggi a Milano è autunno, e quale momento migliore per farsi una tazza di tè e caricare un haul per voi?
Non faccio spesso post di questo tipo perchè il confine tra voglia di condividere e ostentazione è molto sottile e preferisco parlare delle cose dopo averle provate.
Per una cosa di cui parlo ce ne sono tre di cui non lo faccio, perchè non credo ne valga la pena o perchè se già leggo tre review identiche sui blog che seguo e sono d'accordo, non ha senso aggiungermi al coro senza apportare una visione differente.

Detto questo, tra Parashop che è il mio nuovo amore (da circa un anno, ormai è una storia seria), Coin che ci passo fin troppo spesso e la libreria Rizzoli che ha metto tre quarti del catalogo al 50%, Giugno è stato un mese dispendioso.

Parashop è una parafarmacia, ma non solo. È il paradiso dello skincare, anche nella sua declinazione al maschile.
Tantissimo marchi che adoro, da Nuxe a Caudalíe, da Lierac a Bioderma. Un assortimento vastissimo, e un calendario di promozioni tale che se ve la giocate bene riuscite a risparmiare sul serio.

L'ultimo giro mi ha vista tornare a casa con le seguenti amenità, sicuramente superflue ma di cui non potevo "assolutamente" fare a meno:
Mi serviva un gel da doccia piccolo per la palestra, e questo set di
Bionike sembrava avesse il mio nome sopra: 7 diversi, tutti da provare. 


Ho sempre voluto provare qualcosa di
Rene Furterer, e alla fine ho scelto questo
spray illuminante che secondo me post-piastra
sarà una meraviglia *-*
Questo è il famoso balsamo labbra in vasetto di NUXE, che va a
sostituire quello di Chanel che proprio non mi piace. E se questo da 9€
lo prenderà a calci nel sedere (come so già succederà), mi farò una risata.
L'ennesimo flacone di diluente per smalti di Mavala, questo è un
riacquisto a ciclo continuo. Due, max tre gocce e qualsiasi smalto è di
nuovo fluido e pronto all'uso. Ho OPI che reggono da tre anni, un
motivo ci sarà ;) Consigliatissimo!
L'acqua micellare di Bioderma ma nella variante per pelli miste, che
invece di chiamarsi "Sensibio" si chiama "Sebium" ma è buona uguale.
Unica differenza, questa non si può usare sugli occhi.
Coin, da parte sua, è sostanzialmente il posto in cui compro i prodotti Essence e Revlon, ma ha anche un buon assortimento di skincare e haircare. 
C'era una cosa che dovevo prendere, il resto non come sia arrivato a casa mia. Non ne ho davvero idea ahahah
Ho già tutti i solari che potrebbero servirmi per due estati invece di una,
ma volevo una buona crema per il viso, con SPF alto, oil-free e il
più leggera possibile. Alla fine ho scelto questa perché il doposole di
Biotherm è uno dei miei preferiti, e voglio vedere se anche come solari
ci siamo.
Il motivo per cui sono finita da Coin, le goccine asciugasmalto di Essence
(no comment sul fatto che entro per una cosa da 2,49€ ed esco con
il mondo nel sacchetto), e uno smalto bianco perché voglio provare a
farmi piacere le unghie bianco panna. Continuo a vedere manicure
bianche su Instagram e sembrano sempre bellissime.
Arrivo in straritardo ma questo colore non c'era mai: il matitone matte
di Revlon nella tonalità numero 250, un rosso scuro opaco che mi
piace un sacco, già al primo giorno di utilizzo.
Sulle labbra esce leggermente più scuro di così, caricherò una foto
con la review :) 
Dopo la matita, il mascara colorato, le polveri e le cere, mi mancava
solo il pennarello da provare, e ora le sopracciglia le farò con questa
penna di Deborah Milano, di cui ho preso la tonalità più chiara, ovvero
un color nocciola.


E infine, la libreria Rizzoli nella sua sede in Galleria, un bellissimo spazio che fa venir voglia di sedersi per terra e restare per ore a leggere e sfogliare.
Una delle mie librerie preferite, e che sta sostanzialmente svuotando il magazzino.
Quindi tutto al 50% esclusa una selezione ridotta di novità su cui c'è comunque uno sconto del 15% (lo stesso di Amazon, sostanzialmente).
A mio parere, a valere la pena è il catalogo Adelphi, perchè sono i brossurati più costosi e pagarli la metà è rarissimo (li trovate nelle librerie dell'usato, ma qui parliamo di libri nuovi). Ho preso qualche titolo che era in wish list da un po' e ho ufficialmente riempito la mia libreria doppia. Non ci entra più nemmeno un volume.
Ecco il bottino:
E ovviamente il primo che ho iniziato a leggere è quello meno di sostanza, di cui mi piaceva moltissimo la trama ma che devo ammettere si sta rivelando un po' una delusione.
Il protagonista maschile è una specie di ameba umana, quella femminile resta per dieci anni con un ragazzo che sostanzialmente è più affascinato da un libro contabile che da lei, e io mi chiedo come potrà tirare fuori una storia d'amore travolgente da due personaggi così insulsi.
Sono a pagina 175, quindi ne ho ancora di strada da fare... Vedremo!

Mese costosetto, questo che sta per concludersi.
Ma il conto corrente è ancora in salute, più o meno. Un po' affaticato, ma resiste.
Vi lascio al vostro mercoledì sera, fanciulle!
A presto <3