venerdì 1 luglio 2016

Anteprima: "La caduta delle consonanti intervocaliche" di Cristovão Tezza

Buon pomeriggio a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
La chiacchiera librosa di oggi è dedicata all'anteprima di "La caduta delle consonanti intervocaliche" di Cristovão Tezza, edito da Fazi Editore (brossurato a 17,50€) in uscita il 7 Luglio:
La caduta delle consonanti intervocaliche, avvenuta tra il X e l’XI secolo nella regione dove sarebbe poi nato il Portogallo, è il fenomeno linguistico che ha cominciato a separare il portoghese dallo spagnolo. Un passaggio importante per Heliseu da Motta e Silva, professore brasiliano di filologia romanza: la nascita della sua lingua, il fondamento del suo lavoro e, curiosamente, anche il motivo per cui ha conosciuto sua moglie.
Ormai in pensione, Heliseu si sveglia il giorno in cui l’università si appresta a omaggiarlo e inizia a preparare mentalmente il discorso di ringraziamento. Alla sua età, s’impone un bilancio. Ed ecco allora venirgli in mente la possibilità di ripercorrere la propria carriera attraverso gli avvenimenti, anche quelli più intimi, di un’esistenza apparentemente perfetta: l’inizio negli anni Sessanta, quando il paese (come il resto del mondo) era tutto un fermento libertario; il matrimonio con Mônica, il figlio maschio, lo stipendio fisso, il bell’appartamento, gli inizi della dittatura, l’infatuazione per una giovane dottoranda francese, la pubblicazione importante e, infine, il buen ritiro tranquillo e soddisfatto di chi ha avuto una vita piena.
Ma è andata veramente così? Nell’organizzazione del ricordo, dei ricordi, nella scelta delle cose da dire e da tacere, si insinuano continuamente dubbi, altre possibilità di racconto, deviazioni nella narrazione. Di perfetto, nella vita di Heliseu, c’è ben poco. Il disprezzo dei colleghi, l’estraneità del figlio, la tragica morte della moglie: tra fallimenti, mistificazioni, sensi di colpa, è andato tutto storto, ed è il momento di riconoscerlo. In questo romanzo toccante, di grande bellezza e di sottile poesia, Cristovão Tezza ci racconta con grande maestria una storia universale: la storia della nostra umana incapacità alla vita.

Il titolo mi ha colpita subito, e il protagonista mi ha ricordato moltissimo quello di "Stoner" di John Williams quindi lo leggerò sicuramente perchè quello di Williams è uno dei miei romanzi preferiti in assoluto.

Un bacio a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
A presto <3

June Favorites/ I preferiti di Giugno (random edition)

Buongiorno a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
Oggi parliamo di preferiti, e come al solito vi proporrò tutto ciò che ho particolarmente amato nel corso del mese tra film, serie tv e varie amenità.
Il telefilm del mese non è, in realtà, un telefilm.
LaEffe ha proposto, ogni martedì, un ciclo di film tratti dai romanzi di Fred Vargas e li abbiamo visti tutti. Trovo davvero facile seguire qualcosa se lo faccio insieme ad altre persone, e quindi ben venga a quei programmi che guardo insieme alla mia famiglia.
I gialli di Fred Vargas sono splendidi (in italiano sono pubblicati da Einaudi), e vederli sullo schermo mi è piaciuto molto.
Ho scovato questo video che propone un workout di 10 minuti divertentissimo da eseguire, e che sostanzialmente vi permette di ballare su qualsiasi canzone e in più fare ginnastica.
Meglio di così!
Se siete pigri come me e avete bisogno di divertirvi per muovervi, questo è veramente perfetto.
Il canale Popsugar Fitness offre una tonnellata di workout già pronti, esercizi specifici e via dicendo: è come un corso in palestra ma a costo zero, e per prepararsi al costume da bagno non c'è davvero nulla di meglio.
Mary Poppins è arrivata a fine Maggio, in realtà. ma visto che ho passato il mese di Giugno a contemplarla in adorazione, mi sembrava giusto includerla nel post.
Viva i Funko Pop e soprattutto viva Rory di "Il colore dei libri" che me ne ha regalati due perchè è una delle persone più buone e generose che abbia mai conosciuto.
Era un sacco di tempo che non utilizzavo Polyvore, e questo mese l'ho riscoperto per realizzare i collage per le tappe dei blogtour.
Coloratissimo e praticissimo esttamente come lo ricordavo, è perfetto per creare moodboard, collage, immagini per Instagram...
Gratuito e quindi consigliatissimo!
Ho scoperto le gioie del centrifugato.
Questo è di fragola e banana, e quando posso aggiungo un pochino di latte perchè da solo non riesco a berlo e invece "nascosto" dalal frutta sì XD
Ovviamente il fatto di berlo dal barattolo con una cannuccia colorata lo rende migliore, com'è naturale che sia.
Infine, quella che è stata la gioia del 30 Giugno, proprio sul filo del rasoio.
L'arrivo di "Il problema è che ti amo" di Jennifer L. Armentrout, ovvero una delle mie uscite più attese dell'estate.
Sono già oltre la metà, perchè sono incapace di farmi durare i libri della Armentrout, ma posso già dire bello, bello, bello. Fate questo preorder e fatevi un regalo, che Rider merita TANTO.
Di solito non sono una fan delle faccione (credo sia abbastanza evidente visto che lo dico in continuazione XD) ma stavolta la copertina mi piace, e soprattutto mi piace che i colori siano azzurro e fucsia, che adoro.
Il blog ospiterà una tappa del blogtour e ovviamente vi proporrò la recensione in anteprima quindi restate sintonizzati ;)

Un bacio a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
A presto <3

Anteprima: "Amour à Paris" di Melinda Miller

Buongiornoa  tutte, fanciulle (e fanciulli)!
La chiacchiera librosa di oggi è dedicata all'anteprima di "Amour à Paris" di Melinda Miller, edito da Tre60 (cartaceo a 13€) in uscita il 7 Luglio:
Eloisa è una ricercatrice, che si è da poco trasferita a Parigi per seguire l'uomo che ama, Edoardo, professore alla Sorbona, sposato e con figli. In attesa di un lavoro più adatto, Elò ha accettato un posto in una delle pasticcerie più famose della città, Colet, il «regno» dei macaron.
Yves è un giovane ex dj che fa il tassista alla guida di una vecchia Peugeot, aiutato dal suo cane Chet, dotato di un fiuto speciale per individuare i clienti più affabili. Così, quando Eloisa sale sul taxi in lacrime, dopo un incontro con Edoardo, Chet la prende subito in simpatia, e anche Yves ne rimane profondamente colpito. Per quale motivo una ragazza dallo sguardo così dolce sembra così infelice? L’istinto di Chet, Yves lo sente, non sbaglia. E Yves farà di tutto per ritrovare quella ragazza misteriosa.

Con "Amour à Paris" ritorna in libreria Melinda Miller (pseudonimo dietro cui si cela una coppia di scrittori innamorata e affiatatissima), autrice già di "London in love" e "Barcellona mi amor".
La storia è quella di un viaggio, da Milano a Parigi, e di un amore da sogno a cui si può arrivare, però, solo attraversando quegli ostacoli che impone la vita. E che ci poniamo noi stessi.
Fa da sfondo la Parigi più affascinante, osservata e scoperta nelle sue bellezze originali, attraverso la prospettiva inedita del finestrino di un taxi e della vetrina di una pasticceria.

Prontissima a fare le valigie e partire per Parigi, perchè come si può resistere al richiamo della città più romantica del mondo?
E stavolta possiamo anche "prepararci" alla lettura del romanzo grazie al racconto prequel che trovate su Elle.it: una splendida idea per entrare nel mood giusto ;)

Un bacio a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
A presto <3