Se sei una casa cosmetica e vuoi contattarmi per cartelle stampa, promozioni o farmi provare i tuoi prodotti e vederli recensiti, contattami a: elisa.impiduglia@gmail.com

martedì 25 novembre 2014

Per Natale, regala la tua coda: io l'ho appena fatto ;)

Buonasera fanciulle!
Il post di stasera è a tema bellezza, ma quella forma di bellezza che fa anche del bene.
Non parlo di prodotti il cui ricavato va in beneficenza, parlo di donare qualcosa di nostro.
I nostri capelli.
E visto che si fa presto a dire "vai a tagliarti i capelli cortissimi per fare beneficenza" e poi restarsene a casa  spazzolare con amore la propria criniera da aspiranti Rapunzel, io ho voluto provare in prima persona il trauma da taglio super corto.

L'associazione che ho scelto è "Haarstichting", olandese. (The Dutch Hair Foundation)
Accettano capelli naturali o tinti, anche con l'henné, nel caso usiate questo tipo di prodotto.
Trovate la pagina italiana dell'associazione qui (visto che non so voi, ma io l'olandese non lo parlo...).
I capelli donati vengono utilizzati per realizzare parrucche donate a donne e bambine che, causa cancro, leucemie o anche alopecia, hanno temporaneamente perso o sono definitivamente prive di capelli.
Altra associazione importante è Wigs For Kids, ma non accettano capelli colorati e sui miei qualche traccia di colore c'è ancora.

Ecco da cosa sono partita:
La treccia che ho tagliato misura 32cm, quindi considerate almeno 37/38cm di lunghezza distesi.
Per darvi un'idea, i capelli mi arrivavano sotto la fascia del reggiseno.
Per donare la propria coda è sufficiente che sia lunga almeno 20cm, io ho voluto abbondare perché quando in fondo si è in ballo bisogna ballare, no?

Sarò sincera: il momento in cui ho sentito la parrucchiera tagliare è stato un tuffo al cuore ;)
Ma sono sopravvissuta, ed ecco qui la mia simpaticissima parrucchiera, Gina, che mostra con orgoglio la mia treccia:
Nota positiva sul suo salone: usano i buonissimi prodotti Davines <3

Ma torniamo a noi, perché alla fine il punto è: che razza di taglio sarà venuto fuori togliendo quasi 40cm di capelli?
Un caschetto sfilato, corto dietro e lungo davanti, e non avete idea di quanto io mi senta leggera adesso. Non pensavo che i miei capelli pesassero così tanto!

Ignorate l'arrossamento da macchinetta,
sono io che ho la pelle ipersensibile e
divento rossa con un nonnulla :(
Preparatevi ad una foto senza trucco e dopo ore in giro...
Devo dire di essere davvero soddisfatta, magari un po' in fase di adattamento perché è davvero un cambio drastico. Ma è per una buona causa, e poi i capelli ricrescono.

Per spedirli, li inserirò in una busta di plastica richiudibile e poi in una busta imbottita:
Queste buste con i baffi e ho trovate da TIGER,
e dove se no?! :D
Nel caso siate interessate, anche se lo trovate sul sito vi copio qui l'indirizzo a cui mandare la vostra coda, in busta di plastica come la mia. Intrecciarla è a vostra discrezione, a me sembra il modo più pratico per non disperdere troppi capelli:
Hair Foundation
Wilsonsplein 2
2011 VG Haarlem
Nederland
So che non è una review, o un NOTD, ma mi piace l'idea di promuovere il lavoro di associazioni che nel loro piccolo fanno qualcosa di grandissimo: restituire il sorriso ad un bambino malato.

Un bacio a tutte, e buona serata, fanciulle!
A presto <3

domenica 23 novembre 2014

Essence "How to make your face WOW" make-up box (swatches e prime impressioni)

Buongiorno fanciulle!
Il post di oggi slitta perché ieri ho finalmente trovato (grazie ad una segnalazione di Sara di Vita da Sbally: io non mi stancherò mai di dirlo, tra il tuo blog e il tuo account IG io non riuscirò mai a risparmiare ahahah)  questa palette Essence (7,99€) dedicata al viso, e visto che ormai è provato, la blushite è una malattia, eccomi qui con foto e swatches della mia nuova bambina.
Il packaging cartonato rigido si presenta simile alle palette Too Faced, con chiusura magnetica a scatto. A suo vantaggio è però la dimensione ridotta, meno gonfia e di sicuro più pratica.
All'interno un bronzer, un illuminante e due blush:
Mi piace molto lo specchio dalla forma fumettesca, e le cialde sono da 5,5 gr l'una.
Le foto sono scattate all'esterno con luce naturale, e devo dire che in negozio il bronzer sembrava leggermente più scuro.
Ecco gli swatches:
Il bronzer shimmer forse lo trovo più adatto all'estate, ma i due blush sono davvero belli.
Il rosa in particolare è davvero molto pigmentato, ed il corallo è già tra i miei preferiti perché il mio incarnato ha un sottotono olivastro e in linea di massima questi sono i blush che preferisco.
L'illuminante è carino ma è abbastanza polveroso, quindi io lo stenderei prelevandolo molto delicatamente con un fan brush, per evitare di sollevare un polverone luccicante.

Ma non è finita qui, perché se ricordate nelle palette Too Faced è presente una guida all'uso in formato tessera, ed Essence la ripropone qui:
Ho fatto fatica ad estrarre le tessere, ed alla fine ho usato una pinzetta per sopracciglia, stando attenta a non danneggiarle, ma eccole qui:
La guida all'uso è declinata per bionde e more, ed anche se personalmente non farei il contouring con un bronzer shimmer è di sicuro utile per chi è alle prime armi.
Sul retro vi è la medesima spiegazione ma in tedesco, nel caso vogliate cimentarvi con la lingua della terra dei pretzel.

Che dire?
Questa palette mi piace, molto di più di quella in edizione limitata per le feste (della quale secondo me si salvavano davvero solo i prodotti viso, quindi c'è coerenza).
Per 7,99€ è di sicuro un modo per sperimentare diversi colori e diversi finish (visto che vi trovate un blush shimmer ed un blush matt, un bronzer luminoso ed un illuminante che può essere usato anche come ultimo tocco in un trucco occhi festoso o da sera).

Se l'avvistate datele una chance :)
Nel caso siate di Milano,vi giro la segnalazione ricevuta: l'ho trovata al Coin di piazzale Loreto, dove ieri avevano oltre a questa anche quella con ombretti nude e quella con ombretti smoky.
Sono ancora alla ricerca di quella per le sopracciglia :)

Spero vi sia utile, e vi auguro una buona Domenica!
A presto, fanciulle <3

sabato 22 novembre 2014

Lèvres Rouges mon amour, o i miei sei rossi irrinunciabili

Buongiorno fanciulle!
Come anticipato ieri, questo weekend caricherò due post per cui finalmente sono riuscita a scattare le foto: pollicino su per la fine del diluvio universale a Milano. Forse possiamo rimettere l'arca in deposito.

Come si intuisce dal titolo, parliamo di labbra rosse.
Io non le ho portate per tanto tempo, ed è stato solo negli ultimi mesi che ho iniziato a inserirle sempre più nella mia routine.
Non ho ancora trovato il "mio" rosso, quello che poi ti segue per tutta la vita.
Ma ne ho sei che nel loro insieme sono "le mie labbra rosse".
Dalla freccia, in senso orario:
  1. "Ultimate MATTraction n.360", Catrice
  2. "Apocalipse Lip Laquer in Big Bang", Rimmel London
  3. "Satin Lipstick in MAC Red", MAC Cosmetics
  4. "Cream Lip Stain in 01", Sephora
  5. "Super Lustrous Lipstick in 740 Certainly Red", Revlon
  6. "Coloburst Matte Balm in 250 Standout", Revlon
Sono in varie texture e dai finish diversi: qualcosa in crema, qualcosa in stick, l'immancabile matitone, un po' matt e un po' lucidi.
Vediamoli nello specifico:
"Ultimate MATTraction n.360", Catrice 
Questo rossetto in stick è un rosso freddo opaco con una vaga sfumatura rosa/viola.
Non è a lunghissima durata ma non sbava e non secca le labbra, e per i giorni in cui voglio un rosso meno aggressivo è la mia prima scelta.
Costa sui 3-4€, e voglio assolutamente provare altri colori della linea perché è stata davvero una bella scoperta.
"Apocalips Lip Laquer in Big Bang", Rimmel
Ecco, a proposito di rossi aggressivi :D
Questo rossetto in crema è fantastico: può dare qualche piccolissimo problema di sbavatura, ma rende i denti bianchissimi, lascia le labbra morbide senza seccarle ed abbinato ad un semplice eyeliner nero e mascara fa subito diva.
A un anno dall'acquisto ormai è agli sgoccioli, ma è stato davvero un prodotto usato e vissuto <3
"Satin Lipstick in MAC Red", MAC Cosmetics
Questo è stato frutto di un back to Mac. Ed io volevo prendere il famosissimo "Ruby Woo" ma come al solito era esaurito (prima o poi ti troverò, sappilo!) ma alla fine ho ripiegato su questo.
Ma a volte per caso si fanno delle belle scoperte, e questa è una di quelle volte.
Questo ha un finish satinato, e ve l'avevo mostrato su Instagram quando l'ho preso:
Anche in questo caso la vaga nota di blu lo rende in grado di fare sembrare i denti più bianchi.
I rossetti MAC sono tra i miei preferiti in assoluto <3
"Cream lip Stain 01", Sephora
Siamo arrivati all'ultimo arrivato e ultimo grande amore, un gioiellino da 14,90€ che però vale molto di più. Quando l'ho acquistato l'ho messo alla prova per un giorno intero, ed ecco com'era alle 19, dopo 12 ore senza ritocchi e un pranzo in mezzo:
Non male, eh?
Ottima tenuta, e zero sbavature. E soprattutto pur essendo un lip stain non secca le labbra per via della texture cremosa.
"Super Lustrous Lipstick 740 Certainly Red", Revlon
Questo è un classico, ed uno di quei rossetti che bisogna avere in collezione perché è un rosso pieno, ricco, lucido ma non troppo, molto natalizio ma anche elegante.
Non gli ho trovato un difetto in un anno di utilizzo, ed è il mio secondo stick perché sì, ne ho consumato uno. Fino in fondo. Se non è amore questo... <3
Ultimo ma non meno importante è questo matitone opaco di Revlon che ho acquistato quest'autunno ed ho già usato al punto da rovinarne completamente la punta.
Matt al quadrato, appena più scuro degli altri rossi ma molto acceso in pieno sole, e dalla buona tenuta.
Il formato a matita lo rende comodo da applicare e ritoccare, e anche se questo effettivamente un pochino tende a seccare le labbra per quella sera un po' speciale, o per le feste, è davvero l'ideale.
"Dove lo metti, sta", come diceva mia madre tutta contenta riferita a me bambina: mio fratello invece era il classico bambino che gattonava a 50 km/h e se lo perdevi di vista un secondo eri finito :D

Siamo alla fine, fanciulle!
Spero non vi sia annoiate nonostante la lunghezza del post, e che magari vi dia l'ispirazione <3
Buon fine settimana <3

venerdì 21 novembre 2014

Voglia di cambiare, e quindi qualche novità :)

Buon pomeriggio, fanciulle!
Il post di oggi è per parlare di qualcosa che mi frulla in testa ormai da qualche mese.
Dopo averci pensato, riflettuto, meditato e tutti gli altri sinonimi presenti sul dizionario, credo sia giunto il momento di riconoscere che ho trascurato questo spazio.

Ho sempre pensato alla cosmesi, e al bodycare nel suo complesso, con piacere e traendone divertimento, e questa è stata la ragione per la quale ho deciso di aprire questo blog.
Ma negli ultimi mesi mi sono trovata sempre più a dovermi imporre di rispettare delle scalette, a spronarmi per swatchare i prodotti, e paradossalmente a truccarmi sempre meno.
Questo non perché la cosmesi non mi appassioni più, anzi: più apprendo al riguardo e più amo sperimentare.
Questa per esempio è la collezione Essence già disponibile in
Germania ed in arrivo qui a Gennaio, e io già sto pensando
a cosa cercherò di accaparrarmi. Ad esempio il pennello, che
è troppo carino per essere vero <3
Ma ho moltissimi altri interessi, e molto spesso mi sono trovata a desiderare di scrivere di altre cose oltre all'ultimo rossetto uscito.
Forse è per questo che l'anno scorso a Dicembre mi sono divertita molto con "Blogmas": perché oltre a recensire molti prodotti, proporre regali per Natale o fare post su unghie e preferiti del mese, ho potuto condividere con voi anche altre cose: libri preferiti, la mia passione per la cancelleria, le ricette  che provavo in un momento in cui mi stavo avvicinando alla pasticceria piena di dubbi e insicurezza temendo di avvelenare qualcuno (ehm...), tutto ciò che mi rende "me" insomma.
E a proposito di cancelleria, sono salita anche io sul treno
delle amanti del washi tape. La mia Filofax non è mai
stata così colorata e piena di allegria :D
Una delle prove del mio slittare continuamente verso altri interessi è il mio account Instagram, che sta diventando un account che parla quasi esclusivamente di libri.
I libri sono il mio più grande amore, e se pensate che ho imparato a leggere a 3 anni ed ho iniziato a truccarmi solo a 17, potete capire che insomma, 14 anni di vantaggio sono davvero un bel vantaggio :D
Le due passioni vano di pari passo ed una non esclude l'altra, quindi questo non smette di essere un beauty blog, smette di essere SOLO un beauty blog.
Diventa il "mio" blog, nel vero senso della parola, e quindi via libera ai post sullo skincare che continua ad appassionarmi, sui raid selvaggi degli stand Essence appena riforniti e ai prodotti preferiti del mese, ma non solo: via libera alle ricette, al DIY, a post chiacchiericci su libri e film, ai tag spiritosi.
E a proposito di spiritoso, questa non potevo non condividerla, perché chi ha letto i libri di Harry Potter e li ha amati quanto me apprezzerà di sicuro:
Vorrei comunque ringraziare ognuna di voi che mi ha seguita, ha commentato, si è iscritta o e anche solo transitata per qualche minuto della sua giornata.
Ho avuto molte belle opportunità grazie a questo spazio, e so che ora potrò essere molto più attiva e partecipe, per offrire a voi dei contenuti migliori e soprattutto "sentiti", e a me la sensazione di stare facendo qualcosa che mi piace e mi da soddisfazione.

Continuerò a non fare post "direttamente dalla cartella stampa" perché mi piace parlare di ciò che provo e conosco da vicino, e perché andiamo, quanti post si possono leggere sulla stessa collezione?
Continuerò a segnalare i miei "avvistamenti" sulla pagina Facebook del blog, perché se sono in giro e noto una novità interessante è il modo più veloce per condividerla con voi (e dirvi dove si trova).

Nel weekend caricherò due post, a cui lavoro da giorni ma che causa piogge torrenziali ho dovuto rimandare visto che stavolta avevo deciso di scattare le foto all'aperto (il mio tempismo è a dir poco sorprendente...) e mi sarebbe servita una canoa per farlo :D
Poi esce il sole e ti trovi a passeggiare qui, e pensi che in fondo anche
vivere in una città grande, caotica e inquinata come Milano non è poi
così male :)
A Dicembre rifarò Blogmas, il mio personalissimo calendario dell'avvento in cui chiacchiero con voi di qualsiasi cosa oltre a proporre piccoli DIY, ricette a prova di imbranataggine che se vengono a me vengono davvero a tutti, e tante idee regalo per tutte le tasche e tutti i porcellini salvadanaio.

Un bacio a tutte e buona serata, fanciulle!
A presto <3

martedì 18 novembre 2014

"Baby Lips - Dr. Rescue", Maybelline NY (swatches e prime impressioni)

Buonasera fanciulle!
Il post di oggi è improvvisato perché ieri ho ceduto all'acquisto compulsivo, e quindi eccoli qui, in tutto il loro biancore e profumo mentolato:
Sono arrivati anche qui i "Baby Lips - Dr. Rescue", riparatori e nutrienti, per labbra provate da vento, freddo e secchezza.
Una coccola relativamente low cost (tra i 3€ ed i 4€, dipende dal punto vendita) con una nota di colore e la promessa di un buon livello di idratazione.
Ho trovato quattro colori, ma la gamma completa è di sei.
Ecco quelli che ho trovato:
Trovo gli astucci bianchi molto più carini dei precedenti, anche se forma e dimensione restano invariati:
Ho avuto fretta di provare i colori e vedere come si sarebbero comportati con le mie labbra, che di solito con i balsami colorati proprio non vanno d'accordo.
Sul braccio i colori non mi dispiacevano, ad eccezione del secondo da sinistra, praticamente invisibile:
Da sinistra: Berry Soft, Coral Crave, Pink Me Up, Just Peachy
"Berry Soft" è l'unico a stagliarsi nettamente, gli altri tre sono davvero molto naturali e non troppo diversi l'uno dall'altro.

Sulle labbra sono morbidi, leggeri, e ho trovato che reggono abbastanza bene nel tempo.
Le dodici ore d'idratazione intensa sono pura fantascienza, ma di sicuro è una coccola adatta ai primi freddi. 
Il problema per quanto mi riguarda è il colore, che purtroppo sulle mie labbra non esce. Non si vede proprio. 
Per darvi un'idea, questo è "Berry Soft", che sulla pelle in due/tre passate era effettivamente un bel color prugna rosato:
Sembra un gloss trasparente, vero?
Di quel bel color violetto proprio non c'è traccia :(
C'è una sfumatura rosata, e il colore delle labbra è uniforme. Ma del colore dello stick questo è un cugino di quarto grado...

Come balsami per labbra li promuovo perché oggi li ho applicati a rotazione e giunte a sera sono davvero morbide. Ma per quanto riguarda il colore proprio non fanno per me.
Peccato perché erano uno dei prodotti che "aspettavo".
Nota a favore: il profumo mentolato è davvero fresco e, almeno per me, molto piacevole.

Spero che la vostra esperienza sia migliore, e che magari su di voi si vedano i diversi colori.
Su di me proprio non c'è stato verso di farli uscire, e dire che oggi era una bella giornata di sole.

Un bacio a tutte, fanciulle :)
A presto <3

domenica 16 novembre 2014

10 sotto i 10, ovvero i miei 10 preferiti sotto i 10€ :)

Buongiorno fanciulle!
Oggi parliamo di budget piccolino, ma di grande resa.
Perché ogni tanto prodotti dal prezzo basso (o molto basso) posso stupire, ed essere davvero dei buoni investimenti.
Avevo già fatto questo post, e anche se mi piacciono ancora tutti i prodotti di cui parlavo nel tempo ne ho apprezzati altri, e quindi serviva un aggiornamento. Trovate la versione precedente qui.
E quindi eccoli qui, i miei "10 sotto i 10":
Cominciamo da quella che è stata la scoperta più recente e più interessante, ovvero lo scrub viso all'albicocca di St. Ives (€6).
Due anni fa, ma  a volte anche l'anno scorso, compariva nei video di quasi tutte le youtuber americane che guardavo, e sembrava che questo scrub funzionasse davvero, davvero bene.
Ma da noi questo marchio non è distribuito e quindi mi ero messa l'animo in pace.
L'ho scoperto per caso, in un negozio di alimentari internazionali (dove compro il burro di arachidi light per i biscotti, e altre amenità) che ha anche una piccola sezione di beautycare.
Non potevo proprio lasciarmelo sfuggire, e meno male che l'ho portato a casa.
Uno dei migliori che abbia provato, e ad un prezzo decisamente abbordabile.
Non è troppo aggressivo, e lascia la pelle morbida e fresca perché ha anche una leggera azione purificante.

KIKO è un marchio che un po' mi ha stancata, in parte perché quando rilascia un CS la mia bacheca di FB è piena delle stesse foto per almeno tre giorni, e poi perché ho avuto parecchie delusioni.
Inoltre i prezzi sono lievitati, e non è più così conveniente.
Ma questa "Precision Eyebrow Pencil 03" l'ho portata a casa a €5,90 e mi ci trovo davvero molto bene. Consigliata anche da amelialiana come dupe della ben più costosa "Brow Wiz" di Anastasia, permette di riempire le sopracciglia mantenendole naturali.
Vale davvero la pena di provarla, ed è disponibile in quattro tonalità.

"Lash Base Mascara" di Essence era anche nei miei preferiti di Ottobre, e confermo che se volete un primer per le vostre ciglia, potete tranquillamente lasciar stare prodotti più costosi.
Questo va a meraviglia, non fa grumi, non incolla le ciglia e crea un'ottima base per qualsiasi mascara vogliate stendere dopo.
Unica precauzione: lo scovolino raccoglie un po' troppo prodotto, quindi è bene rimuoverne una parte prima di passarlo sulle ciglia.

Questa palette ormai è una superstar, e ormai sarete stufe di sentirvelo dire.
Ma la palette "Comfort Zone" di Wet'n'Wild (€6,49) resta una delle migliori scoperte di quest'anno.
Lunga durata, buona sfumabilità e colori perfetti per tutte e a tutte le ore.
Ecco gli swatches, che molte di voi avranno già visto:

E nessun trucco è completo senza un tocco di blush: quello che vi propongo è quello che ho usato per buona parte del mese, e che è un dupe quasi perfetto di "Luminoso" di Milani (recensito qui).
"Essential - Blush with brush", nella tonalità Glow di ELF (€3,17), è luminoso e naturale, in un colore che credo possa stare bene quasi a tutte.
Il pennello incluso non è assolutamente da considerare, ma apprezzo lo specchietto incluso e il fatto che sia davvero supercompatto.

Altra scoperta autunnale è stato un rossetto Essence, nella tonalità "04 - On the catwalk!" (€2,89).
Faceva parte del mio haul "back to school", ed è stato un fedele compagno sia a Settembre che ad Ottobre. Non è a lunga durata, ma non secca le labbra e non sbava, quindi sono più che disposta a ritoccarlo una volta in più durante la giornata. E' un colore abbastanza neutro, non troppo impegnativo, che uso sia di giorno che di sera :)

Sulle unghie in questa stagione amo i prugna, i bordeaux, i rossi, a volte il nero.
Quindi, a 7,90€ (ma l'ho visto anche a €7,49 quindi dipende davvero dai punti vendita), vince sicuramente "Divine Wine" di Maybelline NY. Fa parte del range "SuperStay 7 Days" e trovo che ritoccando il top coat duri effettivamente sette giorni.
Possiedo anche un azzurro ed un rosso aranciato della stessa linea e li adoro <3
Gli swatches, con una luce migliore di quella di oggi (ed è facile visto che oggi praticamente siamo al buio...) li trovate qui.

DOVE è uno di quei marchi che ricordo di aver sempre visto in giro.
Ricordo la loro pubblicità con la saponetta sopra alla quale colava la crema, ricordo il simbolo inciso sul sapone nuovo appena messo sul piattino accanto al rubinetto.
Con la differenza che quando ero bambina questo era: una saponetta neutra, semplice.
Invece negli ultimi anni mi sono innamorata dei deodoranti al melograno o ai minerali del Mar Morto, del bagnodoccia al pistacchio, e ora di questo al Latte di Cocco e Petali di Gelsomino.
Ha un profumo celestiale, è morbido e cremoso, e questo maxi flacone da 400ml costa circa 3€.
Ho anche la crema corpo e la saponetta con lo stesso profumo, e piace davvero a tutti.

Dell'acqua micellare di L'Oreal Paris ho sempre parlato bene.
Resta la mia preferita dopo "Sensibio" di Bioderma, e al momento ho un flacone quasi vuoto ed uno pieno di scorta. Credo che questo faccia capire di per sé quanto mi piace :)
Strucca, rinfresca, è adatta anche dopo la maschera per rimuovere gli ultimi eventuali residui.
Ne ho parlato anche nel mio haul "back to school".
Il prezzo oscilla tra i 3€ ed i 4€, si trova spesso in promozione quindi vale la pena cercare in posti diversi.

Arriviamo al prodotto bio (perché ho cercato davvero di accontentare tutte), e quello che uso al momento con soddisfazione è questa soluzione detergente (€7,19) di Lavera.
L'ho ricevuto in un press kit la primavera scorsa, e come al solito sono arrivata ad usarlo solo mesi dopo, ehm...
Ma sono contenta di averlo fatto, perché mi piace molto.
Ricorro comunque ad un dischetto cotone imbevuto di acqua macellare per eye-liner e mascara, ma il viso mi piace detergerlo così, risciacquando via con acqua tiepida il trucco e le impurità.
Non è uno struccante, ma ho notato che troppo spesso gli struccanti mi provano qualche piccolo sfogo o sono troppo aggressivi. Questo è delicato, e seguito da un detergente specifico mi garantisce un viso pulito e rinfrescato.

Simo giunte alla fine!
Pacca sulla spalla a chi è ancora qui, e spero vi sia utile, fanciulle :)
A presto <3